STILE INDUSTRIALE, il fascino del vintage incontra il moderno

Tanto gettonato negli ultimi tempi, soprattutto per quanto riguarda locali di tendenza e appartamenti all’ultimo grido in centro città, lo stile industriale si sta impadronendo di nuovi e ampi spazi, uscendo dagli schemi dai quali ha avuto origine.

stile industriale FMA Vista 1

STILE INDUSTRIALE, cos’è?

Intorno gli anni ’50, a New York, dalla riqualificazione di vecchie fabbriche e capanni nasce lo stile industriale. Un tempo destinate alla produzione industriale, queste zone urbane si sono trasformate, in seguito alla dismissione degli impianti, in nuove aree residenziali soprattutto per far fronte alla richiesta di nuove abitazioni a basso costo nell’immediato dopo guerra. Approda anche in Europa negli anni ’80 dapprima in città come Londra e Berlino, acquistando fama internazionale poco dopo. Uno dei primi esempi di interior design in stile industriale è la Factory di Andy Warhol.

Stile Industriale FMA Factory
Andy Warhol nella sua Factory

Rispetto alla sostituzione totale degli elementi che compongono la costruzione, si è optato per la loro conservazione, mantenendone il carattere industriale. E’ proprio grazie a quest’ottica di “riuso” degli spazi, che alcuni elementi di questo stile sono per veri e propri “elementi strutturali”. Sono infatti questi gli elementi caratteristici dello stile industriale: tubature, pilastri in cemento, volte, mattoni e impianti a vista, muri scrostati e ampie vetrate con infissi in metallo.

Stile Industriale FMA Angolo

Essendo quindi lo scheletro strutturale l’anima dello stile industriale, se hai intenzione di svolgere dei lavori sulla tua casa per poi arredarla in questo modo, tieni d’occhio sui progetti la presenza e la disposizione degli elementi strutturali in modo da poterli trattare al meglio.

STILE INDUSTRIALE, le caratteristiche:

Nello stile industriale appare evidente la perfetta fusione tra modernità e vintage, ed è grazie alla sua origine da “ex-fabbrica” che questo stile è l’ideale per l’arredamento di open-space e loft.

Stile Industriale FMA Loft
Loft soppalcato in stile industriale

A cavallo tra il vintage ed il contemporaneo, rifiuta tuttavia alcune caratteristiche di quest’ultimo, quali ad esempio le superfici rifinite, a favore di superfici grezze e geometrie più o meno lineari.

Anche gli arredi che prima riempivano queste fabbriche vengono riutilizzati, nella maggior parte dei casi senza un restauro o il classico “ritocco”, conservando tutto il fascino vintage che li contraddistingue.

I MATERIALI

Se hai intenzione di arredare il tuo loft o il tuo open-space seguendo lo stile industriale, devi sapere che gli arredi che devi utilizzare devono avvicinarsi a quello proprio delle fabbriche. Se poi hai la possibilità (e la fortuna) di reperire vecchi oggetti e materiali da qualche impianto dismesso, oppure sei un appassionato di mercatini e ami andare in cerca di oggettistica ricercata e unica, allora il gioco è ancora più semplice.

Il design di questi oggetti di arredo è molto semplice, contraddistinto da linee rette e materiali poveri ma resistenti quali metallo e legno (nella maggior parte dei casi poco trattati).

L’USO DEL METALLO…

E’ proprio il metallo il materiale per eccellenza dello stile industriale. Che sia esso trattato, verniciato, smerigliato, con le saldature (o rivetti) a vista o in qualsiasi altro modo lo troviate, dipenderà dal vostro gusto. I lampadari, le sedie, i tavoli e molti pezzi d’oggettistica saranno in metallo.

Un altro materiale molto utilizzato, soprattutto in cucina, è il rame.

…E DEL LEGNO

Lo stesso vale per l’altro materiale che caratterizza lo stile industriale: il legno.

Che sia esso strutturale o parte di mobili, l’importante è lasciarlo “naturale”, non nasconderne le eventuali imperfezioni, che dona al materiale quel tocco in più di vissuto.

PAVIMENTI

Per quanto riguarda i pavimenti la scelta migliore è quella di usare pavimentazioni in cemento, che favorisce una continuità visiva, soprattutto quando incrociano pareti rivestite allo stesso modo. Una valida alternativa sono le pavimentazioni in resina industriale o legno grezzo.

FINESTRE E INFISSI

La pesantezza degli elementi strutturali e dei materiali usati per l’arredo viene smorzata dalla luce. La luce assume pertanto un ruolo molto importante in un ambiente in stile industriale, che rischia di essere pesante e buio.
E’ fondamentale l’apporto di luce naturale, garantito da grandi vetrate e finestre con degli infissi il più semplice possibile dal punto di vista estetico.

Se si ha la possibilità di arredare un vero ex spazio industriale, allora il consiglio è quello di mantenere gli infissi che ci sono, rigorosamente senza utilizzare nessun tipo di tendaggi.
Lampade da muro e a sospensione di diversi tipi e dimensioni aiuteranno ad illuminare questi grandi ambienti, contribuendo a donare l’aspetto della fabbrica all’ambiente.

Stile Industriale FMA Lamp
Lampade in stile industriale

Gli infissi sono largamente usati anche all’interno per delimitare gli spazi, al posto del classico muro. Anche qui gli infissi sono trattati allo stesso modo delle finestre industriali originali, ovvero con una maglia in metallo nero che delimita quadrati.

GLI ARREDI

Costituiti per l’appunto da pezzi essenziali, di recupero e vintage, si caratterizzano per un design particolare, basato su linee sobrie, nette ed essenziali risultando quindi estremamente funzionali, realizzati in materiali robusti e resistenti.

GLI AMBIENTI

La zona giorno è spesso composta da una cucina a vista con penisola. A vista sono anche gli impianti e gli elettrodomestici. Le sedie e i piani anch’essi sono realizzati con materiale di recupero e stilizzati.

Il soggiorno presenta ampi divani in pelle spesso consumata, posizionati magari attorno a complementi d’arredo, sempre di materiali e forme grezze.

Stile Industriale FMA Divano

…”GOD IS IN THE DETAILS”…

Qualunque sia lo stile che tu scegli di seguire per arredare la tua casa, l’importanza risiede nel DETTAGLIO.
Scegliere gli arredi e i “particolari” è estremamente importante. Usate ad esempio un vecchio piano da lavoro come tavolo da pranzo, circondato da sedie tutte diverse, un divano in pelle vintage (tipo Chesterfield), librerie e mobiletti in acciaio che ricordano quelli delle fabbriche, vecchie insegne metalliche ai muri, orologi particolari, luci a sospensione di forme diverse e in metallo…. Le possibilità sono infinite ed è proprio per questo che ogni ambiente in stile industriale è unico, oltre che molto personale in quanto la ricerca di questo arredamento è specifica per ognuno.

Stile Industriale FMA Locale

Personalmente è lo stile che preferisco e mi piace progettare ambienti in questo stile. Difatti ho arredato il mio studio in questo modo (QUI puoi trovare alcune foto dello studio, com’era e com’è)
Puoi trovare oggetti e complementi d’arredo molto interessanti in stile industriale qui (alcuni li ho usati anche io per il mio studio, in particolare questo lampadario, e queste sedie):

Maison du Monde


Se sei interessato a questo stile e ti piacerebbe realizzare uno spazio cosi’ prenota una consulenza, puoi farlo QUI.

Puoi continuare a leggere altri articoli sull’architettura e sull’interior design nel BLOG.

Puoi trovare delle ambientazioni che ho progettato in stile industriale sui miei social:

Se non vuoi perderti nessun articolo e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità, iscriviti alla newsletter riempiendo il modulo qui sotto:

Torna alla HOME.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: