SCEGLIERE GLI INFISSI: prestazioni, esigenze, materiali e costi

Quando si ristruttura una casa, uno dei momenti più importanti e delicati è sicuramente la sostituzione degli infissi. Come capita per i pavimenti, i colori e gli arredi ci troviamo sempre in difficoltà davanti a domande tipo “come scegliere gli infissi?” o “come devo fare a scegliere gli infissi giusti per le mie esigenze?”. Bisogna fare alcune considerazioni prima di scegliere gli infissi adatti, ma con un po’ di chiarezza risulterà più facile districarsi tra materiali, tipologie e costi.

Esistono infissi per ogni esigenza e per ogni genere di abitazione, che ti permetteranno di raggiungere un certo beneficio in termini di confort e di efficienza energetica.

COSA E’ IMPORTANTE?

Al fine di garantire un adeguato livello di isolamento termico ed evitare la dispersione di calore e quindi evitare ponti termici, è importante ai fini della scelta considerare la buona tenuta dell’infisso.
Per evitare la formazione dei ponti termici occorrono materiali performanti, vetri termoisolanti e una buona posa.
La posa in opera infatti, se fatta male, può portare non solo a ponti termici. Può dare vita infatti a condense, muffe e infiltrazioni oltre ad un alto dispendio energetico.

I requisiti per l’isolamento termico variano in base alla regione e in base alla zona climatica e sono dettati dalle seguenti normative:

  • Isolamento a tenuta dell’aria (UNI-EN 12207)
  • Tenuta alle infiltrazioni d’acqua (UNI-EN 12208)
  • Resistenza alle sollecitazioni del vento (UNI-EN 12210)
  • Isolamento termico (UNI-EN 10077/2)
ISOLAMENTO ACUSTICO

Se abitiamo in contesti particolarmente rumorosi (aeroporti, ferrovie, fabbriche…) è giusto considerare anche il livello di isolamento acustico degli infissi. Questo dipenderà dal tipo di vetro (doppia o singola vetrocamera), dalle guarnizioni montate e dalla corretta installazione del giunto tra infisso e controtelaio e tra controtelaio e muratura.

VENTILAZIONE ED ILLUMINAZIONE

Ultimi fattori da considerare per scegliere gli infissi sono la ventilazione e l’illuminazione.

Il primo è favorito da un infisso dotato di un dispositivo di microareazione controllata che evita la formazione di condensa grazie ad un apertura di pochi millimetri. Si garantisce il raggiungimento di un buon grado di salubrità dell’ambiente e di confort abitativo.

Il secondo dipende dall’esposizione e dal piano, ma si deve considerare anche rispetto alla funzione del vano.
Se stiamo scegliendo ad esempio un infisso per la cucina dobbiamo tener presente che è un ambiente in cui la quantità di luce naturale di cui abbiamo bisogno è alta, rispetto ad una camera da letto. Per questo, dovremmo fare in modo che la superficie degli infissi sia sufficientemente ampia e che il vetro non ostacoli il passaggio della luce.

DETRAZIONI FISCALI

Ricordiamo che grazie all’EcoBonus è possibile ottenere delle detrazioni fiscali fino al 65% della spesa sostenuta fino ad un massimo di 60.000,00€ mentre col Decreto Rilancio 34/2020 queste detrazioni sono state portate al 110% (se la sostituzione degli infissi avviene congiuntamente ad uno degli interventi “trainanti” del nuovo Superbonus, rispettando le condizioni riportate nel decreto stesso).

L’intervento deve configurarsi come sostituzione o modifica di elementi già esistenti (e NON come nuova installazione) e deve delimitare un volume riscaldato verso l’esterno o verso un vano non riscaldato.
I nuovi infissi devono garantire un valore di trasmittanza termica (Uw) inferiore o uguale al valore limite riportati nella tabella 2 del D.M. 26 Gennaio 2010 (a seconda della zona climatica).

E’ possibile usufruire anche della detrazione fino al 50% grazie al Bonus Ristrutturazioni.

SCEGLIERE GLI INFISSI – I MATERIALI

ALLUMINIO

Ha un’ottima tenuta agli agenti atmosferici e una buona durata nel tempo. Nel caso in cui si scelga un infisso in alluminio è meglio che sia a taglio termico. Infatti, essendo un materiale metallico, conduce bene il calore e quindi hanno un basso isolamento termico ed acustico. Il taglio termico garantisce un buon isolamento sia termico che acustico. Consiste in un inserto in materiale sintetico che unisce i profili interni ed esterni in alluminio interrompendo il passaggio del calore e può essere integrato con inserti di schiuma isolante.

L’infisso in alluminio è molto resistente, leggero e versatile: si possono realizzare serramenti di qualsiasi tipo, di dimensioni extra e forme particolari.

PRO:
  • Duttilità e leggerezza permettono la realizzazione e l’installazione di finestre di grandi dimensioni e forme particolari;
  • Resistenza agli agenti atmosferici;
  • Ottimo isolamento termico e acustico (se a taglio termico);
CONTRO:

Costi più alti rispetto agli altri materiali.
Esteticamente può non piacere a tutti.

Scegliere gli infissi FMA alluminio
Infisso in alluminio – Sezione

PVC (Cloruro di Polivinile)

E’ un materiale plastico molto versatile, molto diffuso per gli infissi perché vanta un ottimo isolamento termico ed acustico. E’ un materiale molto leggero che può essere lavorato facilmente con varie finiture e colori. Si consiglia di scegliere degli infissi che abbiano più di 5 camere d’aria, perché sono impermeabili e non creano condensa. Inoltre più sono più aumentano le caratteristiche di isolamento dell’infisso.

Essendo in materiali plastici leggeri, i serramenti in PVC devono essere dotati di opportuni rinforzi posizionati sia sull’anta che sul telaio che prevengono eventuali deformazioni.

PRO:
  • Ottimo isolamento termico (grazie alla bassa conducibilità di calore);
  • Isolamento acustico elevato;
  • E’ resistente al fuoco, dura negli anni e richiede pochissima manutenzione.
CONTRO:

Se sono esposte fortemente al sole tendono a perdere il colore.

Scegliere gli infissi FMA PVC
Infisso in PVC

LEGNO

E’ il materiale naturale originario degli infissi, naturalmente isolante sia termicamente che acusticamente, solido ed ecosostenibile. Viene realizzato e trattato con le tecnologie più all’avanguardia e con qualsiasi finitura e vernice e risulta quindi il materiale più versatile in grado di proporre le soluzioni estetiche migliori.
Nota dolente è l’elevata manutenzione di cui ha bisogno.

PRO:
  • Esteticamente bello ed elegante;
  • Ottimo isolamento termico ed acustico;
  • Resistente, ecosostenibile e riciclabile.
CONTRO:

Richiede elevata manutenzione.

Scegliere gli infissi FMA Legno
Infisso in legno

Da tenere comunque in considerazione sono le combinazioni ibride di questi elementi che permettono di sfruttare le caratteristiche migliori dei vari elementi. Per esempio potremmo scegliere l’alluminio per l’esterno e il legno all’interno, ottenendo così un infisso resistente agli agenti atmosferici (alluminio) e con elevate prestazioni energetiche e bassa conducibilità del calore (legno).

La scelta tra i 3 materiali in fin dei conti si giocherà su un giusto equilibrio tra estetica, durabilità e costi.

SCEGLIERE GLI INFISSI – I VETRI

A seconda del contesto climatico in cui viviamo e dalla funzione che avrà, le tipologie di vetro da poter installare sui serramenti sono molteplici.

Possono essere altamente isolanti da un punto di vista termico e acustico, completamente riflettenti, a basso emissivo o addirittura selettivi (quelli che filtrano in modo intelligente i raggi solari, facendo passare la luce ma non il calore, utili in zone fortemente soleggiate).

E’ bene scegliere, rispetto ad un vetro tradizionale, un doppio o triplo vetro a basso emissivo, con vetrocamere riempite con argon.

Basso emissivo significa che la superficie del vetro interno è ricoperta di una patina metallica invisibile che serve a riflettere il calore. Lo trattiene all’interno dell’ambiente riducendo le dispersioni termiche. I vantaggi si noteranno, particolarmente in inverno in termini di confort, perché le superfici delle finestre non essendo più fredde permetteranno di stare tranquillamente vicino ad esse senza avvertire sgradevoli sensazioni. Non meno importante il conseguente abbassamento della spesa per il riscaldamento.

I vetri selettivi come abbiamo detto sono vetri intelligenti.
All’esterno è applicato uno strato di ossidi metallici che sono in grado di respingere le radiazioni solari impedendo il surriscaldamento degli ambienti interni. Sono utili soprattutto d’estate in quando respingendo il calore all’esterno, aiutano a mantenere freschi gli ambienti interni, riducendo il fabbisogno energetico dei climatizzatori.
Lo svantaggio, rispetto a quelli basso emissivi, è che fanno passare un po’ meno luce.

SCHERMATURE

Da non sottovalutare è la scelta di un adeguato sistema di schermatura esterna.
Si può optare, invece che per i sistemi classici (scuri, persiane, brise soleil…), per una veneziana integrata fra i vetri o speciali tapparelle con stecche orientabili che permettono di modulare l’intensità di irraggiamento solare.

I COSTI

Il prezzo di una finestra al mq oscilla dai 150€ fino ad anche a 700€ al mq. E’ chiaro che per poter scegliere bene è necessario capire perché ci sono queste differenze di costo infissi al mq diversi, la prima differenza è il materiale:

  • Infissi in PVC da 150€ a 350€ al mq;
  • Infisso in Legno da 300€ a 500€ al mq;
  • Infissi in Alluminio a taglio termico da 400€ a 700€ al mq

Altri fattori che influenzano il costo degli infissi che abbiamo appena visto, sono:

  • Materiale (pvc, alluminio, legno, misti…);
  • Dimensioni e forma dell’infisso in mq;
  • Tipologia della finestra o della portafinestra (numero di ante, tipo di apertura…);
  • Finiture e accessori (colori, vetri montati, schermature, motorizzazioni…);
  • Mano d’opera

Logicamente non è possibile stabilire un prezzo standard per gli infissi.
La soluzione migliore è rivolgersi ad un professionista con misure alla mano e idee chiare, e lui elaborerà un preventivo che tenga conto di tutte le esigenze.

Sceglier gli infissi FMA Infissi

Hai bisogno di una consulenza per la tua ristrutturazione o hai domande da pormi? Contattami QUI.

Leggi altri articoli che possono aiutarti nella tua prossima ristrutturazione sul BLOG.

Restiamo anche in contatto anche sui social, dove puoi lasciarti ispirare da alcune ambientazioni che ho progettato:

Se vuoi rimanere aggiornato e non vuoi perderti l’uscita di nuovi articoli non preoccuparti. Iscrivendoti alla newsletter col modulo qui sotto rimarrai sempre aggiornato sulle nuove uscite:

Torna alla HOME.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: